Salute - Vivere Bene:

Costellazioni Familiari di Bert Hellinger

Per riequilibrare quelle dinamiche familiari inconsce che impediscono di vivere serenamente, metodi e informazioni utili.
Cerca all'interno del Sito:

Physiosal, prodotti a Base Salina.
SSB consiglia questa tipologia di prodotti a Base Salina. Physiosal tratta Creme per il corpo a base di sale marino, in particolare creme Mani e Anticellulite oltre ad Argille Saline.

Riteniamo importante segnalare aziende che lavorano con il sale per il benessere della persona.

Costellazioni Familiari di Bert Hellinger

Per riequilibrare quelle dinamiche familiari inconsce che impediscono di vivere serenamente

Il metodo delle Costellazioni Familiari nasce in Germania dal terapeuta sistemico Bert Hellinger ed è oggi famoso in tutta Europa.

E’ un metodo che, attraverso un'unica sessione (di gruppo o individuale), permette di osservare l’impatto inconscio che alcune relazioni hanno sulla nostra vita, e sciogliere i vincoli, i conflitti e le resistenze che impediscono di vivere serenamente.

La tecnica si propone di mettere in luce e riequilibrare le dinamiche familiari disfunzionali giunte fino a noi dalle generazioni precedenti, causate da traumi o fatti gravi non pienamente elaborati e superati dal nostro sistema familiare. Anche se non abbiamo conosciuto direttamente le persone a cui sono accaduti fatti importanti, l’impatto che questi eventi provocano ci influenza profondamente condizionando o impedendo la piena realizzazione della nostra vita presente.

 

LA METODOLOGIA

 

DI GRUPPO:

Il metodo è semplice ed efficace.

La persona, dopo aver dichiarato il motivo per cui desidera ‘mettere in scena’ la propria Costellazione Familiare e alcuni fatti significativi accaduti nella propria famiglia (se ne è a conoscenza), sceglie nel gruppo le persone che prendono il posto dei suoi familiari e le dispone in modo inconscio nella stanza.

La disposizione dei rappresentanti rende chiaro il legame che esiste tra un familiare e l’altro e quindi la dinamica sottostante che impedisce il libero fluire.

Il facilitatore, attraverso un lavoro lento e graduale di circa un’ora, seguendo i movimenti spontanei dei rappresentati, suggerisce frasi e posizioni utili a sciogliere e riconciliare i legami disarmonici creando un impatto molto forte nell’animo della persona che osserva e sperimenta il suo ‘quadro’ familiare evolvere e trovare un nuovo equilibrio. La nuova immagine creata durante il lavoro permette alla persona di cambiare il modo in cui risponde alla vita che diventa da quel momento, più armonico e amorevole.

PROTAGONISTA, PARTECIPANTE O OSSERVATORE:
Ogni Costellazione Familiare ha un impatto diverso a seconda che si stia ‘mettendo in scena’ il proprio lavoro (protagonista), che si stia prestando il corpo per il lavoro di un altro (partecipante) o che semplicemente si osservi dall’esterno la trasformazione (osservatore).

Tutti e tre le tipologie di presenti ricevono un effetto benefico, seppur diverso, dal lavoro svolto perché ogni Costellazione Familiare ha un impatto profondo in ognuno.

 

 

COSTELLAZIONE FAMILIARE INDIVIDUALE:

Il lavoro con le Costellazioni Familiari è un lavoro di gruppo, ma si presta anche ad essere svolto individualmente (al posto dei rappresentanti vengono usati dei cuscini ed è la persona stessa che sperimenta i vari ruoli).

Gli effetti e le comprensioni che si hanno utilizzando l’una o l’altra modalità sono diversi, ma ugualmente efficaci.

 

 

DOMANDE FREQUENTI


Non mi ricordo i fatti successi nella mia famiglia: posso fare una costellazione familiare?

Si certo. Sapere i fatti può essere utile e un’indagine preliminare è consigliata, ma non è sempre necessaria. Anzi, a volte può essere d’ostacolo a quelle persone che eseguono l’indagine come un compito scolastico facendo una lista dettagliata di tanti fatti e mancando totalmente di inquadrare l’evento o le relazioni più importanti. Sarà la Costellazione Familiare che mostrerà da sola i nodi cruciali da sciogliere.

 

Per mettere in scena la mia Costellazione, devono partecipare al gruppo i miei familiari?

No, i familiari se ne stanno tranquillamente a casa a ricevere il beneficio del lavoro che fai tu. In questo tipo di tecnica i familiari reali sono addirittura d’ostacolo perché le loro dinamiche mentali (difese o personalità) possono tenerli lontani dal mostrare la realtà racchiusa nel loro cuore e resistono alla trasformazione. Un estraneo è più neutrale (il rappresentante) e mostra la verità senza difficoltà.

 

Si risolve veramente un problema con un’unica costellazione familiare?

Generalmente chi mette in scena una Costellazione Familiare è molto motivato a trovare una soluzione al suo problema, una riconciliazione con qualche persona cara. Questo fa sì che con un’unica Costellazione Familiare ottiene il risultato desiderato. Se invece una persona non è totalmente pronta a fare tutto il passo, il lavoro non può essere completato e si dovrà fare più avanti un’altra Costellazione. Il facilitatore non forza mai la persona: mostra la soluzione, ma questa può non essere accolta, o accolta solo in parte a seconda del salto evolutivo che la persona può e vuole fare.

 

E’ meglio che io faccia un colloquio individuale prima di mettere in scena la mia Costellazione Familiare?

Nella mia esperienza ho notato di no. Mi è successo di parlarne con chi viene già da me per le sedute individuali alcuni giorni prima di mettere in scena la sua Costellazione Familiare, ma quando siamo davanti al lavoro (seduti sulla sedia prima di cominciare a scegliere i rappresentanti) emerge sempre qualcosa di nuovo o inaspettato (un ricordo, una frase, un’emozione) che guida la Costellazione in modo diverso da come ne avevamo parlato. Non si può programmare una Costellazione Familiare. Il minuto prima di metterla in scena parla da solo, è pieno di verità; sembra che l’inconscio doni solo allora, spontaneamente, ciò che è pronto a trasformare. Una cosa importante invece è che tu abbia già visto il lavoro delle Costellazioni Familiari perciò sai di cosa si tratta e che mi abbia già conosciuto (anche alla conferenza di presentazione) per cui hai scelto di lavorare con me. Molto utile è prepararsi disegnando l’albero genealogico e facendo un’indagine familiare sui fatti accaduti nel sistema.

 

Come posso svolgere al meglio l’indagine familiare sui fatti che sono accaduti?

Ho uno schema sul quale basarti per fare questa indagine. Puoi chiedermelo anche via mail e te lo invio. Intanto puoi disegnare su un foglio il tuo albero genealogico segnando le date di nascita e di morte dei tuoi familiari. Cerca di tornare indietro nel tempo quanto più puoi, chiedendo informazioni anche ai tuoi nonni sui loro genitori e nonni. Chiedi se ci sono stati aborti e inserisci le caselle dei mai nati o nati morti dando a loro un posto. Il lavoro di indagine è già di per sé un lavoro molto utile per conoscere fatti e cominciare ad elaborarli. Consiglio a tutti di farlo, anche se non vogliono mettere in scena la loro Costellazione Familiare.

 

Se vengo al seminario come osservatore, sono obbligato a partecipare come rappresentante alle Costellazioni Familiari delle altre persone?

Assolutamente no. Nessuno è obbligato a fare il rappresentante delle altre Costellazioni Familiari. La persona che mette in scena la sua Costellazione Familiare si limita a chiedere ad alcune delle persone presenti nel gruppo se vogliono partecipare: se una persona dice di no non è un problema, si chiama qualcun altro.

 

Se una persona mi sceglie come rappresentante nella sua Costellazione Familiare in un ruolo che mi tocca molto, come posso gestire le mie emozioni?

Mentre rappresenti dovrai semplicemente lasciarti guidare dalle emozioni e fare quello che esse ti chiedono di fare. Non devi recitare, ma solo lasciare emergere ciò che senti. Ricorda che quello che sperimenti non appartiene a te, ma al campo morfogenetico della persona che mette in scena la sua Costellazione Familiare anche se, rappresentando un ruolo molto toccante, il lavoro può portare anche a te molta guarigione. Il legame emotivo si spezza quando la Costellazione finisce, ma se dovesse rimanere anche dopo, sarà sufficiente farlo presente; esistono molti modi per sciogliere questo legame.

 

Non voglio mettere in scena la mia costellazione familiare; mi può comunque essere utile partecipare al seminario?

Ci sono persone che vengono al seminario perché invitate da amici e dicono che a loro non piace il metodo delle Costellazioni Familiari, poi alla fine del seminario dichiarano di essere state molto bene, ringraziano di aver partecipato e ritornano ad altri seminari! Credo quindi che il lavoro non solo gli sia piaciuto, ma gli sia anche servito molto! Con questo credo di aver risposto alla tua domanda. Voglio però aggiungere un’altra cosa; può succedere durante i seminari che, oltre al lavoro esperienziale, accada anche qualche utile spiegazione teorica e anche questo può esserti gradito.

 

Ho più di una questione che mi interessa risolvere: quanto tempo devo aspettare tra una costellazione familiare e l’altra?

Non c’è un tempo prestabilito, però è consigliato almeno aspettare tre settimane. L’effetto di una Costellazione Familiare dura molto nel tempo (nella mia esperienza posso dirti che dura anche due anni). La giornata in cui si fa il lavoro è solo l’inizio della svolta, poi occorre il tempo di metabolizzare il cambiamento e lasciare che vada a toccare le varie aree della propria vita. Può succedere che andando a risolvere una questione, se ne sistemi anche un’altra, se esiste un qualche collegamento tra le due. E’ meglio aspettare un po’ di tempo e stare a vedere gli effetti.

 

Ho perso da poco una persona cara; posso fare una costellazione familiare?

Bert Hellinger suggerisce di aspettare almeno un anno dopo la morte di una persona cara, prima di cominciare a ‘lavorarci su’. La sofferenza e il dolore di una perdita sono una cosa naturale, non dobbiamo scappare da questo. Il mio consiglio è quindi di elaborare il lutto senza disturbarlo, osservando il dolore e lascianrlo uscire (piangi se ti va e quando ti va, urla, parla con la persona che non c’è più). Questo creerà la base per poter fare un buon lavoro dopo. Naturalmente però, come tutti i consigli dati in generale, non è detto che valgano nel caso particolare, quindi possiamo parlarne.

 

Mio figlio è adolescente, può fare una Costellazione Familiare?

Preferirei la facessi tu. Se tuo figlio è in difficoltà, probabilmente c’è qualcosa che non va all’interno del sistema familiare al quale anche tu appartieni. Se tu porti trasformazione, anche tuo figlio ne gioverà. Si lavora sempre con la persona più motivata a portare un cambiamento e mi sembra che tu lo sia. Tuo figlio probabilmente sente il disagio, ma non la necessità di risolverlo. Inoltre gli adolescenti attraversano fasi di rivoluzione interiore e non hanno ancora tutti gli strumenti adeguati per affrontare un lavoro di comprensione e ulteriore trasformazione.

 

Come funziona una Costellazione Familiare individuale?

In una Costellazione individuale al posto dei familiari ci sono delle forme (tipo cuscini) che vengono appoggiate a terra nello spazio. E’ la persona stessa che prende il posto dei vari componenti della famiglia sperimentandone il diverso punto di vista, i sentimenti, i blocchi e lo scioglimento di questi.
E' un'esperienza molto bella anche se diversa dal lavoro di gruppo dove le persone estranee non sono condizionate da ciò che sanno dei familiari non conoscendoli.
La Costellazione Familiare individuale è adatta a chi non vuole esporre pubblicamente il proprio caso, a chi sa cambiare punto di vista senza farsi condizionare troppo dalla conoscenza personale dei suoi familiari.

 

E’ meglio una Costellazioni individuale o di gruppo?

Sono diverse. La Costellazione di gruppo ha generalmente un impatto emotivo più forte. E’ adatta a chi ha una mente da ‘scavalcare’ perché troppo strutturata sulle difese, quindi anche molto ancorata al suo solo punto di vista: chi è troppo razionale non riesce a lasciare il suo posto e osservare con altri occhi, allora non può fare una costellazione individuale. Chi invece è adatto al lavoro individuale, può, attraverso questa modalità, integrare con maggiore gradualità i vari passaggi e sperimentare personalmente i diversi personaggi che, attraverso la costellazione di gruppo, non può provare. Generalmente vedo che le donne si prestano bene sia al lavoro individuale che di gruppo (molte persone hanno sperimentato entrambe le modalità, affrontando temi diversi).

 

Quanto dura una costellazione familiare di gruppo e una individuale?

Non si può sapere in anticipo quanto durerà una Costellazione Familiare. In genere però una Costellazione fatta in gruppo dura circa un’ora e una individuale due  ore (raramente sono necessarie due sedute).