Salute - Vivere Bene:

Sono dunque Voglio

Il cammino di autorealizzazione inizia dalla conoscenza di sé e della propria costituzione psichica, a cominciare dalla domanda “chi sono?”, per poi riconoscere quale funzione psichica prevale in noi. - - .
Cerca all'interno del Sito:

Physiosal, prodotti a Base Salina.
SSB consiglia questa tipologia di prodotti a Base Salina. Physiosal tratta Creme per il corpo a base di sale marino, in particolare creme Mani e Anticellulite oltre ad Argille Saline.

Riteniamo importante segnalare aziende che lavorano con il sale per il benessere della persona.

Sono dunque Voglio

Nell’ottica psicosintetica la vita è un campo in cui può avvenire l’espressione di sé:  purtroppo non sempre il seme piantato dal soffio della vita trova l’ambiente ideale per la sua libera e autentica manifestazione, perché circondato da contesti aridi di amore, turbolenti, frenetici, problematici, cresciuto da figure genitoriali distratte, assenti.

Nelle migliori delle condizioni quel germoglio di vita potrebbe rimanere in contatto con il suo progetto di vita (il Sé) che lo guida nella ricerca di un equilibrio tra la dimensione dell’essere e il divenire, tra le possibilità potenziali e le condizioni oggettive, cercando le modalità più adatte per esprimere la sua  natura più profonda in ogni ambito dell'esistenza.

Tutto ciò è favorito dall’interagire con un “Tu genitoriale” che comprende e riconosce la specificità e la  nota distintiva del figlio, lo ama in modo incondizionato, comunica in modo chiaro, autentico, empatico, non invadente, permette di creare un  clima sereno di accoglienza,  ascolto e soprattutto di rispetto per la modalità di quella giovane anima di esprimersi e manifestarsi nel mondo, favorisce e incoraggia la “volontà di essere” che il bambino manifesta e lo sostiene nella potenziale “volontà di divenire”.

Per coloro i quali non hanno trovato un simile “terreno” la terapia psicosintetica propone un percorso di riappropriazione di sé, attraverso un processo nel quale l’individuo impara progressivamente a conoscersi, a capirsi, ad accettarsi, a scoprire le proprie potenzialità, a vivere con la totalità del proprio essere, diventando sempre più consapevole della sua fondamentale libertà e possibilità di gestione creativa e responsabile dell'esistenza, attraverso uno strumento tanto sottovalutato quanto potente: la volontà, intesa come capacità di percepirsi “soggetto vivente”, dotato del potere di scegliere, di costruire rapporti, di operare cambiamenti nella propria personalità, negli altri, nelle circostanze.

Ogni giorno siamo continuamente chiamati a fare scelte, che implicano una chiara consapevolezza del significato e del senso che ognuno dà alla vita e a sé stessi. Da questo punto di vista ogni comportamento si trasforma in una libera scelta, e  il soggetto che sceglie si trasforma da attore che recita copioni sgualciti in autore consapevole di poter scegliere, di costruire rapporti, di operare cambiamenti nella propria personalità, negli altri e nel mondo esterno, regista responsabile della propria vita e della possibile autorealizzazione delle proprie potenzialità e qualità, in un atteggiamento di libertà interiore che nessuno può togliere, tantomeno donare.

Si tratta di un risveglio di parti assopite, per alcuni sconosciute, scotomizzate, eppure talmente indispensabili per una vita vissuta in armonia con se stessi e con gli altri!
La nostra vera natura di esseri umani, è quella di esseri dotati della libertà di contribuire alla creazione della realtà individuale e circostante. Diventare consapevoli di questo immenso potere di cui siamo tutti dotati è l'antidoto più sicuro contro il rischio di diventare insignificanti pedine di un gioco condotto da altri, e forse addirittura da quelle stesse forze esterne che abbiamo l'illusione di dirigere.

Il cammino di autorealizzazione inizia dalla conoscenza di sé e della propria costituzione psichica, a cominciare dalla domanda “chi sono?”, per poi riconoscere quale funzione psichica prevale in noi.

Disagi e sofferenze spesso derivano da un cattivo uso del proprio potenziale. Finché non si dispone di una coscienza operante sulla personalità, sfugge la propria vera natura ed indole, sfugge la  vera causa delle  reazioni, dei complessi, delle inibizioni. Vivere è un’arte, anzi la più sublime delle arti e la coscienza è l’artista che trattiene dal vivere in balia degli eventi.

Essere liberi non significa poter scegliere tra un evento o il suo opposto, tra amare o odiare, accettare o rifiutare, ma significa poter osservare queste possibilità da un punto centrale del proprio essere, nel campo della coscienza, e agire secondo il proprio progetto esistenziale.

 

a cura della:

Dott.ssa Daniela Bartolini

Riceve presso il:

Poliambulatorio Salute in Armonia Santarcangelo Rimini

Via Carracci 5

Tel 0541 623123

 


Sono dunque Voglio